Consegna gratuita 24/48H per ordini superiori a 60€

Come fare durare l’abbronzatura a lungo

Condividi il post

Una volta ottenuta un’abbronzatura perfetta, il nostro desiderio sarebbe che durasse il più a lungo possibile. Seguendo i giusti consigli questo è possibile. Ciò che molti non sanno, però, è che gli stessi consigli valgono anche per l’abbronzatura artificiale! Infatti, entrambe le abbronzature si sviluppano sullo strato superficiale della pelle, che viene eliminato attraverso la normale esfoliazione della pelle. Per questo la corretta skin care può far durare l’abbronzatura più a lungo.

Vuoi sapere come funziona un autoabbronzante Btan sulla pelle? Leggi il nostro approfondimento.

Scopriamo come e perché l’abbronzatura artificiale è meglio di quella vera.

Perchè l’abbronzatura artificiale è migliore 

L’abbronzatura artificiale è sempre preferibile a quella naturale, perché non si tratta di abbronzatura! L’abbronzatura infatti, è una reazione difensiva della pelle, che inizia a produrre melanina per difendersi dall’attacco dei raggi UVA e UVB del sole. Queste radiazioni ultraviolette accelerano l’invecchiamento cutaneo e possono portare alla nascita di melanomi.

Per questo, il nostro consiglio è sempre quello di usare la protezione solare massima, e di ottenere la tintarella desiderata attraverso prodotti autoabbronzanti di qualità. 

8 consigli per fare durare a lungo l’abbronzatura 

L’esfoliazione è parte del naturale processo di rigenerazione delle cellule dello strato corneo. Curare la pelle consente di rallentare questo processo, facendo durare lo strato abbronzato più a lungo.

 

1. Alimentazione 

Una corretta idratazione e alimentazione sono fondamentali. Non possono mancare assolutamente frutta e verdura di colore giallo-arancio, frutti rossi antiossidanti, frutta secca e olio d’oliva, ricco di vitamina B ed E. Tutti questi cibi infatti, aiutano la pelle a rimanere bella e ben idratata.

 

2. Doccia

Il contatto prolungato della pelle con l’acqua calda favorisce la desquamazione. Dunque, piuttosto che il bagno in vasca, meglio la doccia con acqua tiepida, che aiuta la pelle a rimanere compatta ed elastica. 

 

3. Non strofinare, tampona

Quando esci dalla doccia, cerca di tamponare la pelle con l’asciugamano, piuttosto che sfregarla, per evitare di stressarla troppo ed agevolare la perdita del colorito.

 

4. Scegli prodotti senza alcol e oil free

I prodotti a base di alcol seccano la pelle e ne accelerano la desquamazione. Quelli a base oleosa tendono a schiarire. Meglio quindi usare acque profumate e creme idratanti, che mantengono inalterata l’idratazione.

 

5. Lo scrub giusto

Non è vero che esfoliare la pelle porta via l’abbronzatura. Uno scrub delicato invece, aiuta la pelle a desquamare in modo uniforme, rendendo l’abbronzatura gradevole più a lungo. 

 

6. Usa detergenti delicati

Al ritorno dalle vacanze, usa detergenti dolci e delicati, che non aggrediscono il film idrolipidico che protegge la cute. Puoi scegliere tra basi lavanti senza sapone o detergenti ricchi di idratanti. 

 

7. Poca aria condizionata!

Sembra strano, eppure l’aria condizionata è una delle prime nemiche dell’abbronzatura! Infatti secca la pelle, velocizzando il processo di eliminazione dello strato superficiale della pelle, che è quello che assume colore. ù

 

8. Crema idratante con DHA

Per la skincare quotidiana, idrata la pelle utilizzando una crema idratante antiage con effetto lievemente autoabbronzante, cioè con ridotto contenuto di DHA. Per esempio il nostro Sole Everyday Gradual-Tan, che aiuta a rinnovare il colorito giorno dopo giorno e a mantenerlo omogeneo. 

Grazie a questi accorgimenti, potrai mantenere la tua abbronzatura a lungo, per non soffrire la nostalgia dell’estate. Scopri tutti i nostri prodotti per una tintarella perfetta tutto l’anno.

la-linea-autoabbronzanti-il-sole

Gli autoabbronzanti BTAN sono i migliori autoabbronzanti, dermatologicamente testati e ricchi di sostanze benefiche per la pelle.

Visita subito il nostro shop e preparati per l’estate. 

Leggi anche